ksyryum_schiuma.jpg
dal nostro test engineer Pigi un interessante ricerca sull’ipotetica conversione da una ruota per copertoncino ad una per tublessssssssssssss…

Tubless per ciclocross….
Idea mutuata dalla mountain bike, tanti utilizzano dei copertoni normali tublessizzati con liquidi sigillanti e alchimie varie. Perché non provarci con i copertoni da cross. I vantaggi ci sarebbero: pressione che si può tenere bassa come con i tubolari e nessun rischio di pizzicare. Sul peso non
si guadagna nulla ma i costi di gestione rispetto ai tubolari sono molto minori.
Samuele Bressan di Vittoria mi ha mandato gentilmente a casa un bel pacco regalo con alcuni copertoni da cross Vittoria e Geax e un po di liquido sigillante Vittoria. Alla stazione ho recuperato un kit tubless per mountain bike svizzero e a me non restava che trovare le ruote e provare.
Primo tentativo fallito: ho tagliato una camera d’aria a metà e usata per sigillare i fori del cerchio. Operazione troppo macchinosa per essere riprodotta su vasta scala, ogni volta un lembo di camera va in giro e non si è mai sicuri che il cerchio sia sigillato.
Secondo tentativo con un paio di fulcrum racing 1. Il cerchio è senza fori per i raggi, monto il copertone, metto il liquido faccio girare per distribuirlo e arriva il fallimento, le fulcrum hanno un benedetto forellino per scaricare l’acqua, non sono sigillate.
Terzo e ultimo tentativo. Raccatto una ksyrium anteriore, completamente chiusa niente forellini nascosti, monto la valvola con la guarnizione, monto il copertone, dentro una bella quantità di liquido (80 cl) e via si da fiato al compressore. Il risultato è in foto, non è stato possibile mandare il
copertone in battuta sul cerchio, non c’è tenuta.
Con la stessa ruota ho fatto altre prove con copertoni diversi (geax) e liquidi diversi, ma il risultato è sempre lo stesso.

Ora mi viene in mente che con l’avvento delle 29er si potrebbe fare delle prove nuove, ma per ora ho abbandonato l’idea e mi ributto sui cari vecchi tubolari.

Pipes