Riflessione semiseria.

L’altro giorno abbiamo postato sui nostri canali social la foto di una #cargobike Tern GSD a pedalata assistita, nei vari commenti uno ci ha colpito: “bella, anche troppo”.

Niente di male, però nel cervello martella come una nota stonata, allora pensi, pensi finchè la nebbia si dirada. Se posti la foto di Scarlett Johansson o di Brad Pitt non ti viene da dire Bella-o anche troppo, se vedi una macchina di lusso ti viene da dire bella, magari costosa, ma non pensi che è troppo bella. Le bici, almeno quelle che usiamo tutti i giorni, quelle che conoscono il nostro sedere meglio di chiunque altro, nell’immaginario di molti devono essere mediocri.

Forse c’entra il furto, ma forse siamo noi che le pensiamo come un oggetto che non può o non serve che sia bello. Bello non vuol dire esteticamente bello, vuol dire funzionale, tecnologicamente avanzato, ben fatto, utile al nostro scopo etc e etc.

Ecco, ci piacerebbe che anche le bistrattate bici da città in futuro fossero sempre più belle.

Che ne pensate?. . .

Disegno di @salae.illustratore